Lirico Cagliari:Respighi,Puccini e Verdi

42

(ANSA) – CAGLIARI, 13 FEB – Respighi, Puccini, Verdi, Rossini: la Stagione lirica e di balletto 2016 del Teatro Lirico di Cagliari rende omaggio all’opera italiana. Per la danza, invece, si guarda fuori dai confini: dopo trent’anni torna sul palco The Tokyo Ballet, uno dei massimi esempi della tradizione coreografica d’autore. La programmazione è stata presentata dal soprintendente Claudio Orazi e dal direttore artistico Mauro Meli. Sei opere liriche e un balletto con un’alternanza di titoli rari e di spettacoli di grande popolarità come Boheme, Traviata, Trovatore e Falstaff. Molta attenzione al Novecento a cominciare dall’inaugurazione, il primo aprile, con La campana sommersa di Respighi. L’opera viene rappresentata, per la prima volta – spiegano i vertici della struttura – in Italia in forma scenica, in un nuovo allestimento del Teatro Lirico. La regia è di Pier Francesco Maestrini, mentre la direzione musicale è affidata a Donato Renzetti.
   

(ANSA) – CAGLIARI, 13 FEB – Respighi, Puccini, Verdi, Rossini: la Stagione lirica e di balletto 2016 del Teatro Lirico di Cagliari rende omaggio all’opera italiana. Per la danza, invece, si guarda fuori dai confini: dopo trent’anni torna sul palco The Tokyo Ballet, uno dei massimi esempi della tradizione coreografica d’autore. La programmazione è stata presentata dal soprintendente Claudio Orazi e dal direttore artistico Mauro Meli. Sei opere liriche e un balletto con un’alternanza di titoli rari e di spettacoli di grande popolarità come Boheme, Traviata, Trovatore e Falstaff. Molta attenzione al Novecento a cominciare dall’inaugurazione, il primo aprile, con La campana sommersa di Respighi. L’opera viene rappresentata, per la prima volta – spiegano i vertici della struttura – in Italia in forma scenica, in un nuovo allestimento del Teatro Lirico. La regia è di Pier Francesco Maestrini, mentre la direzione musicale è affidata a Donato Renzetti.