Lisa M. Franchetti nuovo comandante delle Forze navali di attacco e supporto della Nato

122
in foto Lisa M. Franchetti, comandante delle Forze navali di attacco e supporto della Nato

Si e’ svolta ieri sera, a bordo della USS Mount Whitney, ormeggiata nel porto di Napoli, la cerimonia per il cambio di comando della Sesta flotta degli Stati Uniti e del comandante delle Forze navali di attacco e supporto della Nato in Europa e in Africa. Al vice ammiraglio Christopher W. Grady, nominato al comando delle Fleet forces Usa in Virginia, e’ subentrato il vice ammiraglio Lisa M. Franchetti, italiana di seconda generazione, precedentemente al Pentagono a capo del Joint staff J-5, la sezione che propone strategie, militari e politiche, al capo di Stato maggiore della Difesa. La cerimonia e’ stata presieduta dall’ammiraglio James G. Foggo III, comandante del Comando interforze di Napoli (Jfc), comandante delle Forze navali Usa in Europa e comandante delle Forze navali statunitensi in Africa. Con Franchetti al comando, le Forze navali di attacco e supporto della Nato proseguiranno il lavoro portato avanti dal vice ammiraglio Grady, volto a potenziare le capacita’ di pianificazione, comando e controllo della flotta per le operazioni degli Alleati. “Continueremo a esercitarci per tenere pronte le nostre forze in caso di azione e dare fiducia ai nostri Alleati, assicurando loro che la nostra forza militare vince se la diplomazia fallisce”, dice il neo comandante, prendendo la parola durante la cerimonia. “Vi ho visti in azione nelle scorse settimane – ha detto all’equipaggio – e sono colpita dal vostro lavoro. Ora vi chiedo di dare ogni giorno il meglio di voi stessi e vi prometto che faro’ lo stesso”.