L’Italia riacciuffa il pari con la Polonia

11
In foto Roberto Mancini

di Diego Pantani

L’Italia di Mancini debutta in Nations League con un pareggio a
Bologna contro una Polonia, che può dirsi soddisfatta del punto
conquistato fuori casa.I polacchi, schierati con un equilibrato
4-4-1-1, vanno vicini al vantaggio al 6’pt con un sinistro del
napoletano Zienliski che, servito dal compagno di reparto Lewandowski,
fa fare bella figura a Donnarumma. La manovra dell’Italia nel primo
tempo non decolla, l’azione più pericolosa capita su un sinistro da
fuori di Bernardeschi che esce fuori di un palmo di mano. Al 40’pt
Jorginho sbaglia un disimpegno e regala un pallone a Lewandowski che
crossa dalla sinistra al centro per Zienliski , che stoppa il pallone
e col sinistro riesce a superare Donnarumma. Al 62’st esce dal campo
Balotelli la cui prestazione è stata impalpabile e per un problema
muscolare è costretto ad abbandonare il campo per Belotti. Al 71’st
entra pure Chiesa per Insigne ed al 73’st va vicino al gol con un tiro
sul quale è bravo l’estremo difensore polacco Fabianski a sventare il
pericolo. Al 76’st Blaszczykowski entra male su Chiesa in area
causando un calcio di rigore, dove si presenta Jorginho che non
sbaglia , permettendo così all’Italia di pareggiare l’incontro. Il
risultato rimane invariato ed alla fine si può dire che è stato il
risultato più giusto per quanto visto in campo. Prossimo appuntamento
per gli azzurri è fissato lunedì prossimo quando si andrà a Lisbona
per sfidare il Portogallo privo di C.Ronaldo non convocato dal ct
Fernando Santos.