Liverpool, arrestati due ultrà romanisti per tentato omicidio

39

Liverpool, 25 apr. (AdnKronos) – None persone, tra cui due tifosi romani, sono stati arrestati in relazione agli incidenti avvenuti ieri a Liverpool in occasione dell’andata di semifinale di Champions tra la squadra inglese e la Roma. Il capo della polizia di Liverpool, Dave Charnock, citato dai media britannici, ha riferito che due giovani romani, “di 25 e 26 anni, sono stati arrestati con il sospetto di tentato omicidio” nei confronti di un 53enne tifoso del Liverpool, che è stato ricoverato in ospedale, dove versa “in condizioni critiche”.

In una nota, la polizia di Liverpool ha precisato che il 53enne, irlandese, ha subito una ferita alla testa ed è stato trasportato in ospedale in condizioni critiche. “Riteniamo che la vittima fosse a Liverpool con suo fratello per la semifinale contro la Roma ed è stato aggredito durante una rissa tra tifosi della Roma e del Liverpool nei pressi dell’Albert pub intorno alle 19.35”, riferisce la nota, secondo cui “testimoni hanno raccontato che la vittima è stata colpita con una cintura, prima di cadere per terra”. I due fermati sono stati portati in una stazione di polizia per essere interrogati.