Lo Spezia pareggia nel recupero, 2-2 col Cagliari alla Sardegna Arena

25

CAGLIARI (ITALPRESS) – Cagliari e Spezia pareggiano 2-2 alla Sardegna Arena e ottengono un buon punto che muove la classifica di entrambe. E’ il giorno del cordoglio per Diego Armando Maradona ma anche per i 3 morti di Bitti dopo l’alluvione che ha colpito nelle ultime ore la Sardegna, ricordati da un minuto di silenzio prima del calcio d’inizio. Per il numero 10 argentino stop al 10′ in suo ricordo. In campo la squadra di Italiano conferma la mentalità propositiva e impone i suoi ritmi di gioco alla squadra di casa, sfruttando soprattutto le incursioni sulla fascia sinistra dell’ex Farias e di Bastoni. Proprio l’ex cagliaritano ha la prima occasione per il vantaggio, ma sul suo tiro potente da dentro l’area Cragno si fa trovare pronto. Il Cagliari fatica a trovare trame offensive e così lo Spezia prende il sopravvento, questa volta anche sul piano del risultato: Bastoni semina il panico proprio sulla sinistra, entra in area e serve al centro Gyasi che colpisce a botta sicura, superando Cragno per l’1-0.
La squadra di Di Francesco riesce a reagire solo sul finire del primo tempo, con un colpo di testa di Walukiewicz che impegna Provedel. Nella ripresa il Cagliari entra con un piglio diverso e la differenza di atteggiamento dà subito i suoi frutti: su una palla vagante Joao Pedro non si fa pregare e calcia subito in porta battendo Provedel per l’1-1, per il suo sesto gol in campionato. Lo Spezia non ha il tempo di reagire che al secondo affondo il Cagliari la ribalta: sul cross basso di Zappa arriva Pavoletti che anticipa la marcatura di Bastoni di tacco, trovando un grande gol a distanza di un anno e mezzo dall’ultimo (contro l’Udinese a maggio 2019). Al 70′ Ounas potrebbe fare il terzo, che servito da Sottil non prende incredibilmente la porta da pochi metri. Dieci minuti dopo neanche Sottil riesce a superare Provedel perdendo il duello a tu per tu. L’ultimo tentativo dello Spezia sembra quello di Piccoli che di testa fa volare Cragno, sempre reattivo.
Quando pare che la gara si stia avviando verso la vittoria dei sardi, Piccoli ancora viene atterrato in area di rigore in pieno recupero. Dal dischetto Nzola firma il 2-2 definitivo. Una bella partita, con lo Spezia che riesce a riprendere nel finale il Cagliari, autore di una grande reazione nel secondo tempo ma “sprecone” nel non chiudere la gara.
(ITALPRESS).