Lo storico ospedale dell’Annunziata di Napoli sarà restaurato. Invitalia, via al bando da 26 mln

497

Vale oltre 26 milioni di euro la gara pubblicata da Invitalia per conto dell’Azienda Sanitaria Locale Napoli 1 Centro per affidare i lavori di ristrutturazione dell’intervento denominato “Complesso monumentale della SS. Annunziata: la donna e il bambino, la tradizione si rinnova nel nuovo percorso”. Realizzato nel XIII secolo dagli Angioini e ampliato nel Settecento da Luigi Vanvitelli, era costituito in origine, oltre che dalla chiesa, da un ospedale, un convento e un conservatorio. Ancora oggi il complesso – noto per la presenza della “ruota degli esposti” che un tempo accoglieva i bambini abbandonati – ospita il presidio ginecologico e pediatrico. Grazie alla procedura di gara sarà possibile realizzare diversi investimenti, alcuni dei quali finanziati nell’ambito del Pnrr. In particolare, l’appalto prevede la realizzazione dell’Unità Complessa di Cure Primarie pediatrica (UCCPp)/Casa di Comunità pediatrica; la realizzazione della Centrale Operativa Territoriale (COT) e dell’Ospedale di Comunità pediatrico il rifacimento degli impianti; il restauro delle facciate e degli elementi di pregio storico del complesso monumentale, questi ultimi previsti nel più ampio progetto integrato di valorizzazione del centro storico di Napoli attuato attraverso il CIS “Napoli – Centro storico”. Inoltre, la Stazione Appaltante potrà affidare all’operatore economico aggiudicatario dell’appalto ulteriori “Lavori Opzionali” che prevedono il restauro delle facciate esterne di via Egiziaca a Forcella, corso Umberto I, via Ranieri e via Annunziata e la realizzazione del Day-hospital e del Day-surgery. Per presentare le offerte c’è tempo fino al 20 gennaio 2023.