L’oncologo: “Car T ancora non accessibili a tutti i pazienti candidabili”

27

Roma, 26 mag. (Adnkronos Salute) – Le terapie Car T rappresentano oggi una speranza reale di cura per pazienti con alcune malattie ematologiche senza altre possibilità terapeutiche. “Ma oggi i pazienti che hanno potuto usufruire di questa possibilità sono meno dei potenziali candidati. E i motivi sono diversi. Innegabilmente la pandemia Covid ha peggiorato la situazione. Ma il problema c’era già prima. Ed è soprattutto di natura organizzativa e informativa”. Lo ha spiegato Armando Santoro, direttore del Cancer Center di Humanitas Clinical and Research Center di Milano, nel corso della conferenza web, organizzata in occasione della terza edizione della Milano Digital Week, per la presentazione di un progetto di telemedicina applicato alle Car- t e realizzato da Novartis in collaborazione con Welcomedicine