Lorenzo Medici nuovo segretario della Cisl Fp Campania

219
in foto Lorenzo Medici

Lorenzo Medici è il nuovo segretario generale della Cisl Funzione Pubblica Campania. Con la sua elezione la Cisl mette fine ai commissariamenti che hanno segnato l’ultima stagione del sindacato. A creare le giuste condizioni per il rinnovamento il segretario generale nazionale della Fp, Maurizio Petriccioli che per più di un anno ha svolto il ruolo di commissario per la sezione campana. Originario di Pozzuoli, 58 anni, Lorenzo Medici, dipendente del Comune di Pozzuoli, vanta nel suo curriculum una lunga militanza nel sindacato cislino. Dal 1987 è infatti componente della segreteria Cisl trascorrendone 12 alla guida della federazione napoletana della funzione pubblica.

In foto un primo piano di Medici

Su proposta del commissario Petriccioli, Medici è stato eletto a termine del congresso che si è svolto nelle sale dell’Hotel Vanvitelli di Caserta. Completano la squadra della segreteria campana Maria Staiano componente della direzione del personale al Formez e Giovanni Capuano dipendente del comune di Bacoli. Sanità e autonomie locali sono le priorità che la segreteria campana Cisl Fp affronterà già nei prossimi giorni. E proprio queste ore saranno decisive per il rinnovo dei contratti che riguardano le due categorie. Presto, infatti i dipendenti pubblici riceveranno un aumento del salario che in base alla categoria sarà compreso tra i 75 e i 105 euro lordi e circa 600 euro di arretrati. “I lavoratori pubblici sono fondamentali allo sviluppo della società per l’erogazione dei servizi – spiega il neo segretario Medici -. Già siamo al lavoro per affrontare le vertenze che riguardano la Regione Campania. Soprattutto quella che riguarda la sanità regionale. Intanto voglio ringraziare i nostri 20 mila iscritti che ci hanno permesso non solo di essere la categoria di lavoratori attivi più numerosa all’interno del sindacato ma anche il primo sindacato in Campania con oltre 25 mila voti alle ultime Rsu. Sono loro che hanno compiuto il primo passo per rigenerare la Cisl Fp”. “Un sindacato si rigenera con la presenza nei luoghi di lavoro ed è ciò che farà la Fp Campania che deve affrontare questioni importanti come quelle del precariato – spiega Maurizio Petriccioli – In Italia contiamo quasi 500 mila persone che non hanno un contratto a tempo indeterminato, di queste 12 mila sono in Campania. Questa è la prossima sfida che affronterà il sindacato campano”.