Lotta al tabagismo, approvata la nuova legge regionale

59

Diventa legge regionale la lotta al tabagismo. Il Consiglio regionale della Campania ha approvato la legge “Interventi di lotta al tabagismo per la tutela della salute” con all’unanimità con 37 voti. La legge ha l’obiettivo di ridurre il numero di fumatori attivi, degli esposti al fumo e gli effetti sull’ambiente causati dagli scarti del fumo, dalle cicche. Viene istituito un Piano regionale triennale per la lotta al tabagismo che prevede interventi riguardanti la prevenzione, l’assistenza ai fumatori per la disassuefazione anche attraverso la promozione di servizi, iniziative e progetti dedicati presso i centri territoriali, la tutela dei non fumatori, il rispetto della normativa in materia di fumo. Contro il fumo sono previste campagne di formazione e informazione sui danni causati dal fumo. Sarà obbligo dei datori di lavoro la tutela della salute dei non fumatori nelle strutture pubbliche e private, oltre a tutelare la salute dei lavoratori secondo quanto già previsto. A tutela dell’ambiente dei luoghi pubblici e di aggregazione mediante l’adozione di appositi raccoglitori e la promozione dell’uso di posacenere personali al fine di minimizzare l’impatto causato dagli scarti del fumo. E’ previsto il monitoraggio sull’applicazione della presente legge e la valutazione dei suoi effetti in relazione ai fini e agli obiettivi enunciati attraverso la trasmissione da parte della Giunta regionale di una relazione biennale contenente lo stato attuativo ed i risultati conseguiti con il dettaglio degli interventi realizzati, le criticità e le difficoltà rilevate. E’ prevista l’istituzione di un fondo di 50mila euro per le spese degli Interventi di natura informativa ed educativa di lotta al tabagismo per la tutela della salute e dell’ambiente.