Luigi Fiorentino riconfermato alla guida del Centro di ricerca Guido Dorso

93
In foto Luigi Fiorentino

Luigi Fiorentino è stato riconfermato alla guida del Centro di ricerca “Guido Dorso” nel corso dell’Assemblea dei  Soci e del Consiglio di amministrazione, riunitisi il 16 dicembre scorso. Confermato anche il  vicepresidente, Nunzio Cignarella, che completa il Cda insieme al rappresentante di diritto della famiglia  Dorso, nella persona della figlia Elisa.  Soddisfatto dei risultati raggiunti e per il rinnovo della fiducia da parte di tutti i Soci il presidente Luigi  Fiorentino, che afferma “Il Centro Dorso – afferma Fiorentino, soddisfatto dei risultati raggiunti e per il rinnovo della fiducia da parte di tutti i soci – è patrimonio della comunità e delle istituzioni. La sfida è quella di  potenziare le attività di alta formazione, di ricerca sullo sviluppo del Mezzogiorno e di consultazione degli  archivi e della biblioteca per proseguire tenacemente, nel solco tracciato da Guido Dorso, nell’impegno a formare la nuova classe dirigente e a valorizzare le migliori esperienze locali”.
La riunione dell’Assemblea, si legge in una nota, “è stata anche l’occasione per tracciare un bilancio delle attività svolte nell’ultimo  triennio e per ringraziare la Regione Campania, il Comune di Avellino, la Provincia di Avellino, la  Fondazione Feltrinelli e la Banca popolare dell’Emilia-Romagna, enti soci del Dorso, per il loro saldo e  pregevole contributo alle attività dell’istituzione”.
Nel 2020, anno del quarantennale dalla fondazione, il Centro Dorso è stato riconosciuto dal Ministero della cultura tra gli Istituti nazionali di cultura e, lo stesso Ministero, ha finanziato un intervento di riordinamento,  inventariazione analitica, digitalizzazione e pubblicazione di alcuni degli archivi politici donati al Centro  Dorso.
Per l’ambito dell’alta formazione, il corso di orientamento “Parliamo del vostro futuro” è stato aperto a tutti  gli istituti di istruzione superiore della provincia di Avellino, il corso di perfezionamento in amministrazione  degli enti locali cresce in termini di partecipazione e offerta formativa e si è concluso il primo ciclo della  summer school, iniziativa che rappresenta il cardine per alimentare un network tra i giovani frequentatori  delle iniziative del Dorso.
Anche le iniziative di studio e di riflessione pubblica sulle dinamiche evolutive dello sviluppo del  Mezzogiorno e dell’Irpinia non si sono fermate, svolgendosi in modalità digitale. In questa direzione, si sono  svolti sei webinar sullo sviluppo del Mezzogiorno e dell’Irpinia con il coinvolgimento di rappresentanti delle  istituzioni, delle associazioni del territorio e di giovani irpini. Di tutte le iniziative sono stati pubblicati i  relativi materiali. Recentemente è stata pubblicata la prima parte della ricerca sullo sviluppo dell’Irpinia e del  Sannio, iniziativa sostenuta dalla Ccuaa Irpinia-Sannio e, nei prossimi mesi, sarà completata la ricerca sui  fenomeni criminali in Irpinia e nel Mezzogiorno.