Luiss, legalità e merito nelle scuole: al via con i ministri Bianchi e Messa la V edizione del progetto

110
In foto l'ingresso dell'università Luiss "Guido Carli" di Roma

Sensibilizzare la Next Generation ai valori della legalità e del rispetto delle regole, attraverso il dialogo, l’ascolto e la connessione tra studenti universitari e liceali, per crescere insieme: è questo il senso di “Legalità e Merito nelle scuole”, progetto promosso dalla Luiss Guido Carli e nato da un’idea della sua vicepresidente Paola Severino, che è giunto alla sua quinta edizione. A presentarlo giovedì 10 marzo presso l’aula Magna Mario Arcelli sono stati: il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi (con un videomessaggio), il ministro dell’Università Maria Cristina Messa (da remoto), il Procuratore Nazionale Antimafia e Antiterrorismo Giovanni Russo, il Presidente dell’Anac Giuseppe Busia.
Il progetto è nato nel 2017 e si è sviluppato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, il Ministero dell’Università e della Ricerca, il Ministero della Giustizia, il Consiglio Superiore della Magistratura (CSM), l’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) e la Direzione Nazionale Antimafia e Antiterrorismo (DNA).
Tra marzo e maggio 2022 l’iniziativa entrerà nel vivo con una serie di incontri tra studentesse e studenti universitari Luiss, coordinati da giovani dottorandi, assegnisti, ricercatori e tutor dell’Ateneo, una task force di 148 ambasciatori della legalità, e ragazze e ragazzi di 18 Istituti scolastici distribuiti su tutto il territorio nazionale, 4 Istituti Penali Minorili (Bologna, Caltanissetta, Quartucciu e Torino) e 3 Uffici di Servizio Sociale per i Minorenni (Roma, Trieste e Palermo).
Studenti e studentesse lavoreranno insieme su specifici progetti per la promozione e la diffusione della cultura della legalità nelle sue diverse declinazioni, dalla cittadinanza attiva al contrasto alle mafie e alla corruzione, dall’immigrazione al processo di integrazione europea.
“La V edizione del progetto Legalità e merito nelle scuole prosegue l’impegno per la diffusione dei valori della legalità e del rispetto delle regole, incoraggiando il dialogo e lo scambio tra studenti di tutta Italia” ha dichiarato  Paola Severino, che ha aggiunto: “E’ un’iniziativa che conferma il forte impegno del nostro Ateneo nella condivisione di questi principi e nella loro attuazione. Siamo in prima linea insieme alle più alte istituzioni del Paese, con l’ambizione di intercettare sogni e esigenze di ragazze e ragazzi, per stimolarli alla loro realizzazione nel rispetto dei valori etici. Investiamo nel loro futuro, insegnando loro che solo i valori del merito e della legalità assicurano un successo stabile e condiviso”.
L’iniziativa culminerà con un evento finale che premierà i progetti e gli studenti più meritevoli. In particolare, grazie al contributo di Lottomatica, main partner di questa edizione, saranno conferite due borse di studio agli studenti che risulteranno ammessi alla frequenza di un Corso di laurea triennale o magistrale a ciclo unico della Luiss a partire dall’A.A. 2022-2023. Inoltre, per le studentesse e gli studenti delle classi terze e quarte dei licei coinvolti, saranno conferite da parte dell’Ateneo altre 22 borse di studio per le scuole estive di orientamento universitario: due saranno assegnate alla scuola che risulterà prima classificata e 1 per ciascun altro istituto partecipante. Alcune Summer School saranno organizzate in presenza presso gli stessi Istituti Penali minorili e gli Uffici di Servizio Sociale per i Minorenni.