L’Uomo Elastico, presentato a Villa d’Agri il libro di Nunzio Bellino e Giuseppe Cossentino contro il bullismo

44

Grande partecipazione di studenti, all’Istituto Omnicomprensivo di Villa D’Agri, in provincia di Potenza, alla presentazione del libro a fumetti “L’Uomo Elastico”. L’evento è stato parte del progetto educativo “Piantiamo un bulbo…ma non piantiamo il bullo”, un’iniziativa contro il bullismo promossa dalla docente Angelina R. Stabile e realizzata con la collega Nuccia Laise, coinvolgendo le classi 3B e 3C.

La giornata del 16 maggio è stata arricchita dalla presenza di due personalità di spicco: l’attore e personaggio televisivo Nunzio Bellino e l’autore e regista Giuseppe Cossentino. La dirigente scolastica Marinella Giordano e il sindaco Marco Zipparri hanno sottolineato l’importanza del tema trattato, mentre il giornalista Giuseppe Nappa, direttore del quotidiano online Occhio All’Artista Magazine, ha moderato la presentazione.

Nunzio Bellino, protagonista del libro “L’Uomo Elastico” e del cortometraggio “Elastic Heart”, ha condiviso la sua esperienza personale con il pubblico. Affetto da una rara malattia che gli ha causato gravi sofferenze e lo ha reso bersaglio di bullismo, Bellino ha trasformato le sue difficoltà in una forza motrice per la sua carriera. La sua storia di riscatto e successo nel mondo dello spettacolo rappresenta un potente messaggio di speranza e coraggio per tutti coloro che subiscono discriminazioni.

Giuseppe Cossentino, autore e regista di talento, ha creato “L’Uomo Elastico” e “Elastic Heart” per raccontare la storia di Bellino. Cossentino ha parlato del processo creativo dietro queste opere, sottolineando l’importanza di sensibilizzare il pubblico su tematiche sociali cruciali come il bullismo attraverso la narrazione e l’arte. La sua nuova opera, il romanzo “Passioni Senza fine”, è già in tour con grande successo, confermando la sua rilevanza nel panorama culturale italiano.

Il progetto “Piantiamo un bulbo…ma non piantiamo il bullo” ha combinato attività teoriche e pratiche in 31 ore extracurriculari, includendo la piantumazione di bulbi, laboratori di riciclo, cineforum, discussioni sul bullismo, letture e drammatizzazioni. L’obiettivo era sensibilizzare i giovani al rispetto e alla cura, non solo dell’ambiente, ma anche delle relazioni umane, contrastando ogni forma di prevaricazione e violenza.

La partecipazione di Bellino e Cossentino ha reso la giornata indimenticabile, offrendo agli studenti un esempio concreto di come sia possibile superare le avversità e trasformare le proprie vulnerabilità in punti di forza. La presentazione del libro “L’Uomo Elastico” ha rappresentato non solo un momento di riflessione sul bullismo, ma anche un invito a celebrare la diversità e la resilienza.

In conclusione, l’evento ha dimostrato come l’educazione e l’arte possano unirsi per combattere il bullismo e promuovere un ambiente scolastico più inclusivo e rispettoso. L’esempio di Nunzio Bellino e Giuseppe Cossentino rimarrà impresso nella memoria dei partecipanti, ispirandoli a lottare contro ogni forma di discriminazione e violenza.