**M5S: ‘con scissione addio rielezione’, il terrore corre nelle chat** (2)

13

(Adnkronos) – La scelta del garante di nominare il ‘comitato dei sette’ con l’obiettivo di cercare una mediazione con Conte ha però sparigliato le carte in tavola stoppando i piani degli scissionisti. Ora i riflettori sono puntati su questo direttorio provvisorio, che potrebbe prendersi ancora qualche giorno per trovare un punto di caduta che non scontenti troppo Grillo e Conte. Non è escluso che nelle conclusioni del comitato sia previsto un passaggio sull’annosa questione del vincolo dei due mandati. Tema spinoso che Conte ha sempre detto di voler affrontare in un secondo momento, mettendo mano al Codice etico. Ma tra i documenti che Grillo ha sottoposto al comitato, oltre allo Statuto e alla Carta dei valori, c’è proprio il Codice etico: i ‘sette’, scriveva il garante M5S venerdì scorso su Facebook, dovranno occuparsi delle “modifiche ritenute più opportune in linea con i principi e i valori della nostra comunità”.