MAVV, il Museo dell’Arte, del Vino e della Vite debutta a Pietrarsa

104

Nell’ambito di “Eruzioni del gusto”, l’evento enogastronomico promosso dall’Associazione culturale Oronero dal 26 al 28 ottobre al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, viene presentato il Museo dell’Arte, del Vino e della Vite (MAVV – Wine Art Museum), attualmente in allestimento nel Polo Museale della Reggia di Portici e incardinato nel Dipartimento di Agraria dell’Università Federico II di Napoli, diretto da Matteo Lorito.

“Il Mavv – spiega il Ceo e founder Eugenio Gervasio – intende far conoscere in modo diffuso, anche attraverso l’apporto di tecnologie innovative, il mondo del Vino anche come patrimonio artistico, culturale, scientifico e storico del territorio e promuovere il settore enologico come risorsa dello sviluppo economico”.

Il MAVV si avvale di un prestigioso comitato scientifico presieduto da Luigi Moio, coordinatore del corso di Laurea in Scienze Enologiche dell’Università di Napoli Federico II ed enologo di fama mondiale, ed è strutturati anche in un percorso multisensoriale per la Wine Experience che propone anche visite nei luoghi, nel territorio e nelle eccellenze a vocazione enologica.

“L’idea progettuale – conclude Eugenio Gervasio – nasce dal lavoro di un gruppo di professionisti e manager amanti del bello, appassionati del vino e esperti di sviluppo territoriale, che hanno unito le proprie competenze per costituire una nuova impresa che ha l’ambizione di diventare punto di riferimento nel mondo del vino, con particolare attenzione ai settori del marketing e della comunicazione ad esso collegati”.