Macchinari innovativi, bando da 340 milioni per le Pmi del Sud: domande dal 29 gennaio

114

Dal 29 gennaio 2019 le micro, piccole e medie imprese delle Regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) potranno presentare domanda per partecipare al Bando Macchinari Innovativi, la nuova iniziativa della Direzione generale Incentivi alle Imprese del ministero dello Sviluppo Economico.

Grazie alle risorse del Pon Imprese e Competitività 2014-2020 Fesr e del Programma nazionale complementare di azione e coesione sono disponibili oltre 340 milioni di euro per programmi di investimento per favorire la transizione dal settore manifatturiero verso la Fabbrica Intelligente.

Il Bando Macchinari Innovativi promuove, infatti, investimenti innovativi in coerenza con il piano nazionale “Impresa 4.0” e la “Strategia nazionale di specializzazione intelligente”.

Cosa finanzia
Il Bando finanzia, presso le unità produttive di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia l’acquisizione di sistemi e tecnologie riconducibili all’area tematica “Fabbrica intelligente”della Strategia nazionale di specializzazione intelligente.

Il finanziamento è concesso tramite contributo in conto impianti e finanziamento agevolato per una percentuale nominale pari al 75%, calcolata rispetto alle spese ammissibili. I programmi di investimento devono prevedere spese da 500 mila a 3 milioni di euro.

In qualità di partner del ministero dello Sviluppo Economico, Invitalia segue l’intero iter dell’incentivo: dalla fase di progettazione dell’iniziativa, a quella di concessione del finanziamento e di erogazione delle agevolazioni alle imprese beneficiarie.

Fasi e scadenze
Per presentare domanda sarà attivata la procedura informatica dalla sezione “Macchinari innovativi” del sito web del Ministero dello Sviluppo Economico (www.mise.gov.it). Le imprese interessate a partecipare possono; dalle ore 10 di domani, 9 gennaio 2019, verificare il possesso dei requisiti di accesso alla procedura informatica; dalle ore 10 del 15 gennaio 2019 compilare la domanda di accesso; dalle ore 10 del 29 gennaio 2019 inviare la domanda di accesso alle agevolazioni.