Made in Italy: Andrea Margaritelli vince il ‘Premio impresa etica’

48

Roma, 13 mar. (Labitalia) – “Dopo il riconoscimento del ‘Premio Umana’ nell’ottobre scorso, Andrea Margaritelli (alla guida del gruppo Margaritelli che comprende anche Listone Giordano) continua ad essere portavoce di una nuova filosofia imprenditoriale che cambia il modo di pensare l’economia. Lo scorso week end ad Asti si è tenuta la cerimonia finale del Premio nazionale ‘Impresa Etica’ promosso dall’Associazione San Giuseppe Imprenditore e che ha visto il Gruppo Margaritelli tra i protagonisti”. Lo comunica una nota dell’azienda.

“Per la prima volta, in Italia, è stato assegnato un riconoscimento dedicato all’imprenditorialità etica – prosegue – sottolineando la duplice componente che determina il successo di un’impresa: il titolare e i suoi collaboratori. Si può far crescere un’impresa competitiva salvaguardando il profitto, con una feconda collaborazione tra datore di lavoro e dipendenti, senza perdere di vista l’impatto occupazionale, sociale e ambientale dell’attività, cioè il senso del bene comune? Qualcuno ce la fa e questo originale evento vuole sottolineare questo circolo virtuoso”.

Sono gli stessi organizzatori a spiegare le ragioni di questo premio: “La Margaritelli è oggi un Gruppo multibusiness, una delle più grandi realtà dell’Umbria, che opera in diversi settori industriali che vanno dalle traverse di cemento prodotte per l’alta velocità ferroviaria alla lavorazione del legno per la casa e per esterni, dalle strutture della sicurezza stradale alla tecnologia per saldature e anticorrosione, fino ai veicoli industriali e alla produzione di vino di qualità. Un successo costruito lungo oltre cento anni con passione e con attenzione speciale per l’innovazione tecnologica dei componenti della famiglia Margaritelli”.

“Il premio al Gruppo Margaritelli è il riconoscimento non tanto, o non soltanto, per lo spirito etico imprenditoriale, fatto di intuizione e di realismo, quanto piuttosto – sottolinea la nota – per altri due motivi: anzitutto, l’aver saputo gestire senza traumi il passaggio generazionale, affiancando due generazioni che si sono trasmesse linfa l’una con l’altra, condividendo ideali, esperienza e spirito innovativo; in secondo luogo, il considerare la filosofia della bellezza come punto d’appoggio che sottende al fare impresa, considerare la bellezza come elemento strategico, come valore aggiunto competitivo al pari degli altri importanti fattori aziendali, ad iniziare dalla costruzione dei capannoni”.

Entusiasta del riconoscimento, Andrea Margaritelli: “Il conferimento del ‘Premio Impresa Etica’ – commenta – è motivo di grande soddisfazione anche perché inaspettato. Un riconoscimento che va condiviso con l’intera comunità che rappresenta il perno della nostra storia famigliare. Per noi, il rispetto dell’ambente e della persona sono sempre stati fondamentali fin dall’inizio e siamo lieti che venga riconosciuto l’impegno di tutti in questa direzione”.

“Questo ci da un’ulteriore spinta a proseguire su questa via ben consapevoli della responsabilità che rappresenta. Quindi, ringrazio a nome di tutta l’azienda l’Associazione San Giuseppe imprenditore, che pone l’attenzione sulla dimensione sociale dell’impresa e sul più ampio ruolo di responsabilità di chi la guida”, conclude.