Made in Italy, promozione all’estero: via al bando da 2,5 milioni di euro

64

A partire da martedì 22 novembre sarà possibile presentare le domande per richiedere gli incentivi previsti dal bando marchi collettivi 2022, per il quale sono state stanziate risorse pari a circa 2,5 milioni di euro. “La nostra mission – commenta il ministro Adolfo Urso – è la tutela e la valorizzazione dell’eccellenza italiana nel mondo. Grazie a queste misure possiamo agevolare la promozione del sistema fieristico italiano, da sempre ‘vetrina’ del nostro made in Italy”. La misura, che promuove le attività di promozione all’estero di marchi collettivi e di certificazione, si rivolge ad associazioni di categoria, consorzi di tutela e altri organismi di tipo associativo o cooperativo. I progetti devono prevedere la realizzazione di iniziative di promozione del marchio, come ad esempio la partecipazione a fiere e saloni internazionali, la realizzazione di incontri bilaterali con associazioni estere o la creazione di comunità virtuali. l’agevolazione è concessa nella misura del 70% delle spese valutate ammissibili. L’importo massimo in favore di ciascun soggetto beneficiario non potra’ superare i 150 mila euro. I progetti dovranno essere conclusi entro 10 mesi dalla notifica di concessione dell’agevolazione. le domande potranno essere presentate dal 22 novembre al 22 dicembre 2022. Il bando, promosso dal ministero, è gestito da Unioncamere.