Maestrale a 100 all’ora e freddo polare

21

(AdnKronos) – Weekend dell’Immacolata, freddo polare. Una perturbazione di origine nordeuropea riuscirà infatti a scalfire l’alta pressione, provocando un . Oltre a portare veloci piogge che dal Nordest si estenderanno al Centro-Sud, la perturbazione attiverà venti di Maestrale via via più forti, fanno sapere gli esperti de ‘iLMeteo.it’.

Sabato mattina piogge bagneranno il Nordest con neve a 1.000 metri, poi le precipitazioni raggiungeranno velocemente Toscana, Umbria, Lazio, Campania e Puglia. Domenica sarà bel tempo quasi ovunque, salvo per qualche pioggia pomeridiana sull’Appennino, in Campania e in Calabria. Come detto i venti aumenteranno la loro intensità, il Maestrale soffierà fin oltre i 100 km/h sul mar di Sardegna e sul Tirreno provocando mareggiate forti sulle coste occidentali della Sardegna e della Sicilia, sulle coste tirreniche calabresi, della Campania e del Lazio.

PROSSIMA SETTIMANA – Da lunedì l’Italia verrà raggiunta da correnti via via più fredde di origine artica: precipitazioni in Puglia e su coste del basso Tirreno con nevicate sopra i 1.000 metri, ma il tempo sarà soleggiato sul resto delle Regioni.

Le temperature subiranno una sensibile e graduale diminuzione da martedì e poi mercoledì con valori notturni sottozero anche in pianura al Nord e su alcuni settori del Centro; valori massimi sotto i 6°C al Nord, fino a 10-12°C al Centro-Sud.