Mafia: agente scorta Borsellino sopravvissuto smentisce Avola, ‘sportello auto era chiuso’ (2)

7

(Adnkronos) – E rispondendo a distanza a Michele Santoro, che da Massimo Giletti a ‘Non è l’Arena’, ha detto che il poliziotto potrebbe ricordare male alcuni frammenti di quel pomeriggio, Vullo dice: “Sono cose che ho detto 28 anni fa ai magistrati, non credo di avere detto baggianate”. Un anno fa Vullo, come apprende l’Adnkronos, è stato risentito dai magistrati di Caltanissetta, dopo le nuove rivelazioni di Maurizio Avola sulla strage di via D’Amelio. I pm non credono all’ex killer estromesso dal servio di protezione. Come hanno specificato dopo la trasmissione. “I conseguenti accertamenti disposti da questa Dda, finalizzati a vagliare l’attendibilità di dichiarazioni riguardanti una vicenda ancora oggi contrassegnata da misteri e zone grigie, non hanno allo stato trovato alcuna forma di positivo riscontro che ne confermasse la veridicità – ha detto il Procuratore aggiunto Gabriele Paci – Dalle indagini demandate alla Dia sono per contro emersi rilevanti elementi di segno contrario che inducono a dubitare tanto della spontaneità quanto della veridicità del suo racconto”.