Mafia: maxiblitz nel feudo del latitante Messina Denaro, tredici arresti (2)

16

(Adnkronos) – Le accuse a carico dei tredici arresti eseguiti dai Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Trapani, guidato dal tenente colonnello Antonio Merola, vanno dall’associazione di tipo mafioso, estorsione, furto, favoreggiamento, violazione della sorveglianza speciale e altro, tutti reati aggravati dal metodo mafioso. Nell’ordinanza era inclusa una 14esima persona ma nel frattempo è deceduta. Altre 11 persone sono state denunciate a piede libero. Eseguite inoltre decine di perquisizioni, tuttora in corso. L’operazione ha visto impegnati oltre 200 militari dell’Arma con il supporto di unità navali, aere e reparti specializzati come lo Squadrone Eliportato Cacciatori di Sicilia, nonché unità cinofile per la ricerca di armi. In corso anche decine di perquisizioni.