Malattie rare della retina, a Napoli si trattano con la terapia genica

127

“A distanza di un anno dai primi interventi possiamo confermare l’efficacia e sostenere che la nuova terapia genica rappresenta una reale opportunita’ per questi pazienti e per le loro famiglie, un risultato dal profondo valore scientifico e clinico poiche’ la sua efficacia e’ duratura nel tempo”. E’ quanto fa sapere Francesca Simonelli, professore Ordinario di Oftalmologia e Direttrice della Clinica Oculistica dell’Universita’ della Campania Luigi Vanvitelli, in una video-intervista dedicata a questa novita’ in onda lunedi’ sul canale digitale di You Tube ‘Medikea Tv’ parlando della nuova terapica genica praticata presso il Centro Malattie Oculari Rare di Napoli con la molecola voretigene neparvovec Questa nuova terapia ha dato la speranza di riacquistare la vista a gia’ due bimbi affetti una patologia ereditaria della retina.