Malattie rare, VI Orphan Drug Day dedicata a novità normative per 2 mln pazienti

10

Roma, 8 nov. (Adnkronos Salute) – Il Testo unico malattie rare è una grande novità per l’Italia e per i 2 milioni di persone con malattie e tumori rari che ci sono nel nostro Paese. Dopo la sua approvazione da parte del Parlamento, il 3 novembre scorso, sul nostro Paese ricadranno gli effetti del processo di revisione del Regolamento europeo sui farmaci orfani. Effetti che certamente rispondono a delle esigenze ma che possono comportare anche delle difficoltà o, secondo le decisioni che verranno prese, anche dei veri e propri pericoli ai quali essere preparati. È quanto emerso questa mattina in occasione della VI edizione dell’Orphan Drug Day, organizzato da Osservatorio malattie rare con il contributo non condizionato di Chiesi Global Rare Diseases Italia, Janssen, Kyowa Kirin, PTC Therapeutics, Recordati Rare Diseases, Sanofi Genzyme, Takeda e Vertex.