Malore nelle scuole a Giugliano, la Ep: Polverone ingiustificato, pasti sottoposti a controlli rigorosi

98

Gli episodi di malore tra i bambini segnalati in quattro scuole di Giugliano, che hanno portato alla sospensione del servizio di refezione in via precauzionale da parte del sindaco Antonio Poziello, “non sono addebitabili alle nostre forniture. Non è possibile stabilire alcuna correlazione tra gli eventi perchè, nello stesso giorno, sono stati distribuiti 1.405 pasti in tutto, mentre i malori riguardano alcune decine di persone. Non è possibile giungere ad alcuna conclusione prima che le istituzioni sanitarie preposte ai controlli abbiano dato il loro responso. Ad oggi, dunque, si tratta di un polverone ingiustificato”. A precisarlo è la Ep Spa, azienda napoletana specializzata nella produzione e distribuzione di pasti industriali, che ha inviato una nota sindaco di Giugliano, al Settore Polizia Municipale e Servizi Sociali ed educativi, all’Asl Napoli 2 Nord – Dipartimento di Prevenzione e ai dirigenti scolastici di Primo, Secondo, Terzo e Settimo Circolo di Giugliano in Campania.
“Ci teniamo a precisare, inoltre – prosegue l’azienda – che i pasti forniti alle mense scolastiche sono sottoposti a rigidi protocolli di sicurezza, validati secondo le normative vigenti, le disposizioni Haccp e ulteriori controlli interni che realizziamo allo scopo di garantire la qualità dei prodotti”.
“Restiamo a completa disposizione per ulteriori informazioni e chiarimenti. E siamo i primi come società a chiedere che sia fatta chiarezza sulle cause di quanto accaduto, a tutela sia della salute dei bambini che dell’immagine della nostra azienda che negli anni ha sempre lavorato con professionalità, scrupolo, rigore e attenzione”, conclude la nota.