Maltempo a Napoli, de Magistris scrive a Conte: Servono fondi, il Governo faccia presto

9

Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha inviato stamattina al presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte una nota relativa all’evento “meteorologico di carattere eccezionale e di elevata intensità, che ha provocato la perdita di diverse vite umane e ingenti danni al patrimonio boschivo, edilizio e idrogeologico”, verificatosi su gran parte del territorio nazionale il 29 ottobre scorso. “Anche il territorio della città di Napoli – ha scritto de Magistris – quel giorno è stato colpito da questi fenomeni naturali di carattere eccezionale, che potrebbe definirsi un “terremoto atmosferico”, tale essendo stata la violenza, l’impetuosità e l’eccezionalità dello stesso. Napoli, infatti, è stata percorsa, come accaduto in altre aree del Paese, da forti raffiche di vento, che hanno raggiunto i 120 km l’ora e hanno determinato una grave situazione di pericolo per cittadini e turisti, provocando il drammatico episodio della morte di uno studente della Facoltà di ingegneria che tornava a casa dopo le lezioni”. “L’eccezionale evento meteorologico – ha proseguito il primo cittadino – ha interessato in particolare le alberature presenti in città, molte delle quali, in particolare nelle zone collinari, sono state sradicate o rese precarie nella loro struttura, ma il forte vento ha danneggiato anche coperture e cornicioni degli edifici, pubblici e privati. Molte le scuole interessate da quanto sopra descritto, per la presenza di alberature all’interno dei cortili e per i danni arrecati alle coperture delle stesse, il che ha determinato e determina un diffuso timore tra i genitori che temono per la sicurezza dei propri figli”.

De Magistris nella nota al premier ha sottolineato: “Il comune ha messo in campo tutte le risorse umane e finanziarie disponibili, che sono assolutamente insufficienti a garantire il ripristino delle condizioni ordinarie di sicurezza, nonostante questi interventi andrebbero a configurarsi come una spesa obbligatoria e urgente, attesa la nota condizione finanziaria dell’Ente”. “Al fine di consentire il ripristino delle condizioni di sicurezza, che ogni comune deve garantire ai propri cittadini – ha concluso -, è necessario che il Governo nazionale assicuri, in tempi rapidi, alla città d i mezzi finanziari e la opportuna collaborazione, indispensabili a consentire, a tutela dei cittadini e dei turisti, il ripristino delle condizioni di sicurezza, che, nell’approssimarsi dell’inverno e, quindi, di un peggioramento delle condizioni atmosferiche, non possono essere assicurate da questo comune”.