Manageritalia Veneto, premiati studenti meritevoli e dirigenti affermati

13

Verona, 5 feb. (Adnkronos/Labitalia) – Un incontro organizzato da Manageritalia Veneto per celebrare l’eccellenza facendo sinergia tra giovani studenti meritevoli e affermati dirigenti, il tutto nel Museo Nicolis che a Villafranca di Verona testimonia l’eccellenza nell’auto, nel design e di fatto nel bello. Alla presenza di quasi 200 persone, 46 giovani studenti, dalla media inferiore all’università, hanno ricevuto la borsa di studio del Fondo Mario Negri, quello che all’interno del contratto dirigenti di Manageritalia gestisce e eroga la previdenza integrativa. Giovani provenienti da tutte le province della regione, con la particolarità di aver avuto ottimi risultati a scuola e, com’è ormai prassi, essere più femmine che maschi, 29 contro 17.

Poi, 33 dirigenti di recente nomina o cambio di contratto da poco associati a Manageritalia Veneto che hanno ricevuto la spillina Manageritalia, segno di appartenenza. Anche qui le eccellenze non mancano e tutti guidano o contribuiscono fortemente ai successi di tante aziende nazionali o multinazionali con la sede principale in regione.

L’attività di Manageritalia e le borse di studio del Fondo Mario Negri testimoniano come rafforzare l’intergenerazionalità utilizzando risorse della collettività manageriale per dare simboli e significati a una sinergia e collaborazione tra generazioni che è e deve essere sempre più il cardine delle ripresa e dello sviluppo del nostro paese.

“Eventi come questo -ha detto Lucio Fochesato, presidente Manageritalia Veneto- servono per migliorare la partecipazione degli iscritti, favorire quella dei più giovani e condividere valori comuni da portare anche sul territorio. Lavoriamo, infatti, per far crescere la managerialità nelle aziende della regione, anche per garantire continuità d’impresa in occasione dei tanti passaggi generazionali che spesso rischiano di affossarle. Importante è, come fatto oggi, mettere in sinergia e valorizzare il merito, quello di chi studia con profitto e quello chi guida aziende con successo. Entrambi sono dovuti a impegno e forte senso di responsabilità”.

“In regione -ha sottolineato Fochesato- abbiamo già una presenza significativa con sedi a Mestre, Padova, Verona, Vicenza, Treviso e presidi nelle altre province dove operiamo sia al servizio dei manager che collaborando con il territorio. Ma c’è volontà e possibilità di fare di più e i manager con noi possono essere importanti attori per lo sviluppo economico e sociale, anche fuori dalle loro aziende e oltre quello che fanno per farle competere al meglio”.

“Sta a noi -ha affermato- supportarli al meglio in una professione sempre più sfidante e dar loro opportunità per giocare appieno un ruolo anche a livello sociale sul territorio. Un’attività che stiamo sempre più intensificando relazionandoci con tutti gli interlocutori”.