Mann, visitatori protagonisti nell’anno dei record: tutte le emozioni in cento ritratti

36
in foto Paolo Giulierini, direttore del Museo Archeologico Nazionale di Napoli (Mann)

Nell’anno dei record il Museo Archeologico di Napoli rende protagonisti i visitatori, raccontando in cento ritratti le emozioni dei turisti di tutto il mondo (dalla Cina all’Australia, dall’America al Sud Africa oltre che da tutta Europa) dinanzi ai capolavori della classicità e sovrapponendo le diverse fisionomie ai volti delle statue. La “campagna fotografica” illustra il Rapporto annuale del Mann (con i numeri del 2017, tra i quali 529mila ingressi, +17,2%, +60% di mq di nuovi spazi aperti al pubblico) ed è divenuta anche un video presentato dal direttore Paolo Giulierini in una giornata di festa per il Museo. Inaugurati infatti anche tre nuovi allestimenti:il progetto espositivo “Alla scoperta dei tesori del Mann” ( primo focus su ‘Il metallo dei Gladiatori’), una teca che illumina la Tazza Farnese e l’atrio ridisegnato per orientare meglio il pubblico. In occasione della presentazione del Rapporto annuale, curato da Ludovico Solima ed edito da Electa, Giulierini e la direttrice del Colosseo Alfonsina Russo hanno annunciato una sempre piu’ stretta partnership e un prossimo progetto legato ai Gladiatori. Progetti comuni sono allo studio anche con i Musei Vaticani, rappresentanti da Giandomenico Spinola, curatore delle antichita’ greche e romane.
“Da oggi nulla del Museo sarà come prima – dice Giulierini – L’eleganza, l’accoglienza, l’accessibilita’ e un modo diverso di vivere gli spazi museali connoteranno il nuovo corso. La comodità di sedersi in un atrio pieno di stendardi con racconti ‘emotivi’ sara’ la premessa di una fruizione lenta, meditata; il wi-fi permettera’ una connessione costante alle tante app e notifiche. La vetrina della Tazza Farnese (presentato anche un volume di Valeria Sampaolo e Luigi Spina, 5 Continents Editions, ndr) esalterà al massimo uno dei capolavori del museo. Gli uffici, abbelliti di statue e nuova grafica, comunicano la volontà di accrescere il benessere dei dipendenti del Mann e di rilanciare l’importanza dell’istituto. Le t-shirt per il personale esprimono la volontà di creare una nuova, forte identità. La cura del particolare e l’esaltazione della bellezza saranno l’obiettivo dei prossimi anni”. La campagna fotografica dedicata ai visitatori è firmata da Paolo Soriani. Le grandi opere al via e le nuove aperture sono annunciate anche attraverso la campagna social #Mannatwork.