Manovra, Boccia: Per la prima volta il governo ci ascolta. Ora i fatti

38
in foto Vincenzo Boccia, presidente Confindustria

“Per la prima volta da 6 mesi questo governo ci ascolta, abbiamo dialogato. Ora pero’ aspettiamo gli effetti, aspettiamo i fatti”. Lo ha detto il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, al termine dell’incontro che con i rappresentanti di altre 14 organizzazioni del mondo delle imprese italiane ha avuto al Viminale con il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini.
“Abbiamo espresso le premure delle imprese a partire dal rallentamento dell’economia globale e sia Salvini che il sottosegretario Giancarlo Giorgetti ne hanno preso atto. Se la crescita non dovesse esserci, il governo dovrebbe correggere la manovra in corso, e dunque sarebbe opportuno pensarci prima”, riferisce Boccia. Che rispondendo a una domanda sul fatto che l’Italia rischi una recessione, aggiunge: “E’ possibile, il governo penso ne sia consapevole, l’appello del ministro Salvini a una compattezza nel 2019 che non sara’ un anno facile, e il fatto che il governo inizi ad ascoltare le ragioni dello sviluppo e della crescita, significa che c’e’ una consapevolezza del governo che noi leggiamo in chiave positiva”.