Manovra: Confsal VVf, governo mantenga promesse su vigili fuoco

9

Roma, 17 set. (Labitalia) – La Confsal Vigili del fuoco ritiene il governo “debba mantenere quanto pubblicamente espresso negli ultimi periodi, affinché ai Vigili del Fuoco sia riconosciuta quell’equiparazione stipendiale e retributiva agli altri Corpi dello Stato, questione questa prioritaria e rivendicata da molto tempo”. E’ quanto si legge in una lettera del sindacato di categoria, firmata dal segretario generale Franco Giancarlo e dal presidente della Consulta dei dirigenti e diretti, Vincenzo Ciani, e indirizzata al premier, Giuseppe Conte, e ai vicepremier, Luigi Di Maio e Matteo Salvini.

“A tal fine, la scrivente ritiene -continua la lettera- che la legge di Bilancio 2019 sia lo strumento idoneo per assegnare i fondi economici necessari a dare effettività a tale equiparazione stipendiale e retributiva, consentendo al governo di manifestare concretamente la vicinanza della politica al comune sentire dei cittadini”.

“Gli italiani peraltro, nel loro insieme, hanno già espresso in più modi durante le innumerevoli sciagure che hanno flagellato il nostro Paese, il riconoscimento verso un Corpo che si è sempre prodigato con professionalità, abnegazione e umanità, spesso in silenzio, nel portare -concludono i sindacalisti- il soccorso alla popolazione”.