Manovra, salta la Normale di Napoli: sarà una Scuola Meridionale

57
in foto l'Università di Napoli Federico II

Napoli non avrà la sua Normale, ma una “Scuola Superiore Meridionale” istituita dall’Universita’ degli studi Federico II. La novita’ emerge da un emendamento presentato dal governo alla legge di bilancio, dopo le proteste del sindaco di Pisa Michele Conti, eletto con la Lega. La proposta di modifica – si legge nella relazione al testo – nasce dalla necessita’ di garantire che la nuova Scuola Superiore “non si presenti come duplicazione di altre esperienze omogenee presenti sul territorio, segnatamente la scuola Normale superiore di Pisa, ma sia connotata da una sua specificita’ e autonomia gia’ nella fase di avvio sperimentale”. E’ prevista la possibilita’ di “avvalersi” in specifici campi della collaborazione con “le scuole universitarie federate: la Scuola Normale Superiore, la Scuola Superiore Sant’Anna e la Scuola Universitaria Superiore Iuss Pavia”.