Manuela De Noia entra nell’Osservatorio Formazione dell’Associazione Italiana Biblioteche

37
In foto Manuela De Noia

La beneventana Manuela De Noia, già vicepresidente della sezione Campania dell’Associazione Italiana Biblioteche, ha ricevuto dal Comitato Esecutivo Nazionale la nomina a componente dell’Osservatorio Formazione, organo nazionale dell’Aib, la più importante associazione professionale attiva nel settore delle biblioteche. L’incarico nell’Osservatorio Formazione giunge grazie alla pluriennale attività di De Noia all’interno dell’Associazione, all’esperienza maturata nell’ambito della formazione continua per adulti e allo studio condotto sui processi di riconoscimento, valutazione e attestazione del possesso delle competenze professionali, sfociato di recente nella pubblicazione del volume “ll portfolio delle competenze: un nuovo strumento per il professionista dell’informazione” (Associazione Italiana Biblioteche, 2017), scritto in collaborazione con Patrizia Lùperi e Matilde Fontanin. L’Osservatorio Formazione dell’AIB svolge attività di studio, ricerca, progettazione, programmazione e approfondimento a supporto dell’attività istituzionale degli organi dell’associazione, compresa la stesura di documenti e linee guida, e attività di servizio agli associati in termini di informazione e consulenza. Laureata in Conservazione dei Beni Culturali, con Master in Organizzazione e Comunicazione delle arti visive, bibliotecaria ed esperta in creazione e comunicazione di eventi culturali e nella catalogazione informatizzata del libro moderno e antico, De Noia si occupa dell’organizzazione di corsi di aggiornamento professionale per bibliotecari e, dal 2016, inizia a collaborare come e-tutor per la piattaforma Aibformazione.it. È socia della Epsilon S.c.a.r.l. che gestisce la maggior parte dei servizi bibliotecari della Bibliomediateca Provinciale “A. Mellusi” di Benevento. Nei prossimi mesi sarà impegnata a Torino, Napoli, Milano e Trento nell’attività di advocacy degli strumenti utili alla valutazione e attestazione delle competenze, in iniziative formative e di tutoraggio rivolte anche agli insegnanti, grazie ad una collaborazione con il Miur, oltre alla presentazione del volume sul portfolio delle competenze edito da AIB.