Mare Group approva il Piano industriale 2022-2025. Obiettivo: fatturato a 100 milioni e 1.000 dipendenti

81

Mare Group, la holding campana specializzata in gestione dell’innovazione, tecnologie abilitanti per l’industria e i beni culturali e digitalizzazione dei processi, approva il Piano Industriale “Mare Wave 2022-2025”.

Il Piano prevede investimenti pari a 60 milioni di euro a sostegno della crescita, con il duplice obiettivo di raggiungere entro il 2025 ricavi pari a 100 milioni di euro e mille dipendenti, tra Italia ed estero, rispetto agli attuali 32 milioni di euro e trecento dipendenti. Il piano “Mare Wave” ha due linee principali. Le linee interne sono trainate dagli importanti investimenti in R&D (che hanno attratto fino al 20% del fatturato attraverso numerosi progetti) e dalla nuova linea d’azione denominata “Vision” focalizzata sull’esplorazione di tecnologie ancora non consolidate sul mercato. Le linee esterne crescono con l’acquisizione di società complementari e fortemente innovative, capaci di garantire integrazione di tecnologie e portafoglio clienti.

Il Gruppo ha anche approvato il Bilancio pro-forma 2021, che vede il fatturato attestarsi a 32 milioni di euro, con l’integrazione delle ultime società acquisite (HSH e Mate Consulting), portando così la crescita a valori doppi rispetto alla media di settore.

Mare Wave è un piano di sviluppo ambizioso. Per metterlo in atto, la società ha deliberato il potenziamento del Consiglio di Amministrazione: al fianco del Presidente Marco Bellucci, dell’Amministratore delegato Antonio Maria Zinno e del Direttore Internazionale Valerio Griffa si aggiungono due nuovi consiglieri. Si tratta di Giovanni Caturano, Direttore dell’Innovazione e della Comunicazione di Mare Group, e Paola Marzario, fondatrice e presidente di BrandOn Group, che assume la carica di consigliere indipendente.

Caturano, pioniere della Extended Reality, programmatore, imprenditore e chitarrista, ha iniziato a creare software commerciali a 14 anni e poi, con SpinVector, ha progettato e realizzato videogiochi con milioni di utenti premium, ottenendo premi internazionali per oltre mezzo milione di dollari. In Mare Group dirige Innovazione e Comunicazione. Docente del corso di “Videogiochi e realtà virtuale” presso l’Università del Sannio e conferenziere internazionale, sostiene e supporta la formazione e lo sviluppo delle imprese innovative attraverso molteplici iniziative. Ha scritto articoli tecnici e contribuito a diverse pubblicazioni scientifiche in ambiti diversi.

Marzario è founder e presidente di BrandOn Group. Laureata in Giurisprudenza alla Bocconi di Milano e fondatrice di Italia Casting, specializzata in biglietteria elettronica ed eventi, nel 2008 vende il 65% al Gruppo Best Union mantenendone la gestione. Nel 2012 ha creato BrandOn Group. Esperta del settore e-commerce, oggi si dedica a internazionalizzare aziende italiane attraverso i marketplace online con un team di oltre 50 persone, con il 70% di donne. È Senior Partner del Consorzio Netcomm, mentor di Polihub, incubatore del Politecnico di Milano e ideatrice e Coordinatrice dell’Executive Master Ecommerce & Marketplace Management di 24 Ore Business School

Mare Group è un aggregatore di realtà innovative e un punto di riferimento in costante crescita per l’Industria 4.0. Recentemente il Gruppo è stato oggetto di analisi da parte dell’agenzia di rating Modefinance Corporate Credit Rating, ottenendo la classificazione B1+ (first issuance). Negli ultimi tempi la Società ha apportato diverse modifiche al proprio assetto, allargando l’organo amministrativo a un membro indipendente e dotandosi, oltre che dell’organo di controllo e della certificazione del bilancio da parte di una società di revisione, di un organismo di vigilanza ex-D. Lgs. 231/2001. La struttura societaria si conferma articolata e in costante mutamento, con la proprietà che punta alla costituzione di una “one company”. Il rating ottenuto è pubblico e inserito sul sistema ESMA (l’Autorità europea indipendente per la salvaguardia e la stabilità del sistema finanziario europeo).

Lo scorso dicembre, Mare Group è entrata a far parte del programma Garanzia Campania Bond, promosso dalla Regione Campania, attraverso la società in house Sviluppo Campania e con Cassa Depositi e Prestiti (CDP) e Mediocredito Centrale (MCC) nel ruolo di anchor investor. L’emissione dei mini-bond, dal valore di 4,5 milioni di euro, finanzierà i piani di crescita societari e accelererà lo sviluppo tecnologico.