Marennà, riapre il ristorante della cantina Feudi di San Gregorio

106

Oggi, 21 novembre, riapre le porte Marennà, ristorante situato all’interno della cantina irpina Feudi di San Gregorio. Il profondo rinnovamento, voluto dalla famiglia Capaldo per rendere il vino assoluto protagonista del racconto, passa anche attraverso un necessario cambiamento della veste grafica e degli spazi. Si parte dal territorio, l’Irpinia, che ha ispirato il concept del nuovo ristorante con un connubio tra cantina, cucina e natura. Quest’ultima, e’ diventata protagonista entrando in scena in maniera prepotente all’interno del locale. Ne e’ esempio e simbolo la struttura a forma di nido di uccello collocata al centro della sala principale, all’interno della quale sara’ possibile vivere l’esperienza di percorsi di verticali in abbinamento a menu dedicati. In cucina la ricerca della materia prima, opera dello chef Roberto Allocca, si articolera’ su piu’ fronti, partendo dall’orto biologico intensivo nel quale, dalla prossima primavera, si coltiveranno gli ortaggi necessari alla cucina recuperando e sperimentando tipologie di coltivazioni antiche. A questo si aggiunge la selezione delle numerose altre materie prime di altissima qualita’, come i formaggi Carmasciando prodotti in alta Irpinia. Affiancano i vini dell’azienda oltre 200 etichette provenienti da tutto il Bel Paese e dalla Francia, da degustare anche nel suggestivo “teatro del vino”. Il progetto degli spazi interni, affidato all’architetto romano Roberto Liorni, contribuisce all’esperienza immersiva nella natura annullando tutte le barriere, grazie anche alla cucina a vista e alle grandi vetrate che guardano le vigne.