Maria Rosaria San Giorgio nuovo giudice costituzionale

439
in foto Maria Rosaria San Giorgio

È Maria Rosaria San Giorgio la nuova giudice costituzionale eletta dai magistrati della Cassazione. Con l’elezione di San Giorgio, ex togata di Unicost al Csm e presidente di una delle sezioni civili della Suprema Corte, diventano 4 le giudici donna alla Corte Costituzionale.i è infatti appena concluso lo spoglio dei voti nell’Aula Magna del ‘Palazzaccio’: su 325 voti espressi oggi al ballottaggio, San Giorgio ne ha ottenuti 186, mentre 133 sono stati quelli a favore dell’altro candidato, Giorgio Fidelbo, presidente della sesta sezione penale della Cassazione (fu presidente anche del collegio che, nell’ottobre 2019, emise la sentenza del processo ‘Mondo di mezzo’). Quattro, invece, le schede bianche, due quelle nulle. an Giorgio, dunque, dovrà ora essere collocata fuori ruolo dal Csm, prima di giurare domani al Quirinale. A Palazzo della Consulta prenderà parte venerdì mattina alla camera di consiglio per l’elezione del nuovo presidente. La nuova giudice è stata eletta dalle toghe di Cassazione in sostituzione di Mario Rosario Morelli, il presidente della Corte Costituzionale che sabato scorso ha terminato il suo mandato. Nata a Napoli nel 1952, San Giorgio è entrata in magistratura nel 1981: ha svolto funzioni di pm e, successivamente, è stata fuori ruolo presso la Corte costituzionale in qualità di assistente di studio. Dal 1998, poi, è stata in servizio alla Corte di cassazione, prima all’ufficio del Ruolo e del Massimario, poi alle sezioni civili. Eletta togata al Csm per i giudici di legittimità nella consiliatura tra il 2014 e il 2018, è poi rientrata in ruolo alla Suprema Corte, dove è stata presidente di sezione e componente delle sezioni unite civili.