Marina d’Arechi, oltre 300 medici per “Banchine aperte”

74

Da Sapri a Scafati, passando per Salerno città. Sono stati circa trecento i medici di tutto il territorio provinciale che, sabato mattina, hanno partecipato alla giornata di visita all’interno del Marina d’Arechi. Oltre 130 i pass automobili rilasciati dall’organizzazione dell’infrastruttura, con altrettanti medici dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della provincia che, con le rispettive famiglie, hanno aderito all’iniziativa “Ordine in Marina”.
Fortemente voluta dai vertici del Marina d’Arechi, proprio per far conoscere ai professionisti iscritti ai vari ordini professionali le opere architettoniche a mare e l’ampio pacchetto di servizi offerti ai diportisti. La mattinata è iniziata al bar interno a Marina d’Arechi con un welcome coffee e il saluto istituzionale del presidente Mda, Agostino Gallozzi, del Marina Manager, Anna Cannavacciuolo, e del presidente dell’ordine dei Medici di Salerno, Giovanni D’Angelo. A bordo, poi, di tre autobus organizzati dallo staff di Mda, gran parte dei medici intervenuti ha effettuato il tour all’interno del porto.
A partire dalla zona del cantiere, dove gli ospiti hanno potuto osservare il lavoro dei tecnici sulle decine di imbarcazioni presenti in quel momento, fino ad arrivare all’imboccatura di ingresso del porto, dove da qualche mese è stata ultimata la torre di controllo. Il tour si è, poi, concluso al ristorante del Marina d’Arechi, dove i dottori salernitani hanno potuto ammirare il panorama unico che si vede dal porto, sorseggiando un aperitivo e gustando un buffet di stuzzichini preparato per l’occasione. Gli incontri di “Ordine in Marina” fanno parte di un più ampio progetto di aperture programmate dell’infrastruttura salernitana alla società civile di Salerno.
L’appuntamento di sabato con i medici, infatti, è stato il primo del 2018, ma è il secondo, dopo quello avuto già a dicembre con l’ordine forense della provincia di Salerno, che ha visto decine e decine di togati conoscere e apprezzare da vicino la qualità e l’atmosfera interna al Port Village.