Marina d’Arechi, via libera del Tar all’utilizzo della spiaggia

515
In foto il Porto turistico Marina d'Arechi di Salerno

Il Tribunale Amministrativo di Salerno accoglie il ricorso di Marina d’Arechi e Marina Beach per l’utilizzo della spiaggia che fa parte del complesso portuale turistico di proprietà dell’azienda di Agostino Gallozzi. Il parere positivo dei giudici (presidente Maria Abuzzese, consigliere estensore Paolo Severini, primo referendario Rita Luce) arriva solo in seguito alla presentazione del progetto di rimodulazione degli interventi previsti. Interventi che, nella scorsa stagione estiva, erano stati giudicati non in linea con la tutela del paesaggio da parte della Soprintendenza Abap di Salerno e Avellino e successivamente bocciati anche dal Comune di Salerno. Il nuovo progetto prevede un arretramento di 25 metri delle opere, tutte realizzate mediante prefabbricati leggeri e trasportabili oltre che facilmente removibili, e l’eliminazione dei campi di beach volley e dell’area giochi. Restano invece realizzabili bar, infermeria, spogliatoi, cucina, cabine, pedane e passerelle in legno. I giudici, nell’accogliere il ricorso, evidenziano anche come l’azione di Soprintendenza e Comune non fosse del tutto illegittima, visto che a conti fatti le stesse ricorrenti Marina d’Arechi e Marina Beach hanno riconosciuto la necessità di modificare il progetto originario.