E.Marinella, acquisita un quota della stamperia inglese Adamley Textiles

111
In foto Maurizio Marinella

E. Marinella “valorizza e tutela l’alto artigianato”: lo storico marchio annuncia l’acquisizione di una quota di Adamley Textiles, una delle più antiche stamperie inglese a mano, nonché luogo dal quale provengono le sete utilizzate per i prodotti E. Marinella. L’investimento, equivalente ad una quota del 10%, “sottolinea ancora una volta – è scritto in una nota – l’importanza che E. Marinella dà alla tradizione: infatti la stamperia è una delle pochissime al mondo che esegue ancora l’incisione delle proprie sete attraverso un procedimento manuale, peculiarità delle cravatte E. Marinella e delle sue stoffe in genere, dal costo produttivo stimato ai più alti livelli del mercato”. “L’eccellenza italiana investe in quella inglese, andando quasi controtendenza, ma del resto il forte legame tra il marchio napoletano e il Regno Unito” nasce proprio in contemporanea alla fondazione del celebre negozio in Piazza Vittoria, a Napoli, nel 1914: “Mio nonno Eugenio volle creare un piccolo angolo di Inghilterra a Napoli, in un’epoca in cui lo stile maschile “inglese” era considerato simbolo di eleganza” racconta Maurizio Marinella. È da allora infatti che Eugenio Marinella si recava più volte l’anno Oltremanica, per scegliere personalmente le sete e le fantasie con le quali sarebbero state realizzate le camicie e le cravatte nei laboratori sartoriali E. Marinella. “L’artigianato – aggiunge Maurizio Marinella – è una realtà che deve essere tutelata, non può definirsi solo un lavoro, ma è un’arte, un vero e proprio tesoro da tramandare di generazione in generazione: il legame con Adamley Textiles era già forte e presente da tre generazioni, è stato naturale per noi fortificarlo ulteriormente attraverso questa acquisizione, che ci rende orgogliosi ed anche un po’ emozionati. Sono certo che mio nonno e mio padre Luigi avrebbero condiviso e ne sarebbero stati felici”. Gli fa eco Tro Manoukian, amministratore delegato di Adamley Textiles: “Lavoriamo con Maurizio e con il team Marinella ormai da anni. È per questo che consideriamo la nostra unione come la naturale progressione per entrambe le compagnie e accogliamo questo nuovo capitolo con entusiasmo. Macclesfield è celebrata per la sua storia nel settore tessile e della stamperia della seta, e la relazione tra Adamley e Marinella è la consacrazione della nostra storia e della qualità dei nostri tessuti”. L’azienda E. Marinella festeggia la crescita del 20% del fatturato in 2 anni e il raddoppio del margine operativo lordo Ebitda, grazie ad un lavoro di ottimizzazione e rafforzamento della filiera sartoriale di Napoli, delle nuove iniziative nel settore delle sete maschili (quale la collezione Archivio, lanciata a fine 2016), la crescita degli accessori in pelle (ad esempio, la piccola pelletteria con gli innesti in seta Twill), e il successo del negozio a Roma in Via di Campo Marzio che ha superato gli obiettivi del terzo anno in 9 mesi.