E.Marinella, corso di sartoria nel carcere femminile di Pozzuoli

306
In foto Maurizio Marinella
Le detenute del carcere femminile di Pozzuoli (Napoli) imparano l’arte sartoriale della produzione di cravatte. E lo fanno con un maestro d’eccezione, Maurizio Marinella, proprietario della casa di moda E.Marinella. E’ proprio l’imprenditore napoletano a istruire le dieci donne scelte dalla direzione del penitenziario per partecipare a questo speciale corso. Le cravatte prodotte finiranno in uso alla Polizia Penitenziaria. Per l’aziende partenopea si tratta di un contributo al recupero sociale di queste donne, per le detenute è l’opportunità di imparare un mestiere che può essere molto utile una volta ottenuto il reinserimento nella società.
In foto una delle donne che partecipano al corso di sartoria