Mario Valentino, una storia tra moda, design e arte: domani la presentazione del libro

52

Tutto pronto per la presentazione del libro “Mario Valentino. Una storia tra moda, design e arte” di Ornella Cirillo, in programma a Napoli, domani mercoledì 24 ottobre, alle 17.30, nel complesso di S. Patrizia, in via L. Armanni 5, aula Magna Università degli studi della Campania “Luigi Vanvitelli”.

Il marchio di lusso, nato nel cuore della Sanità a due passi dal cimitero delle Fontanelle, diventa un caso di “studio”, un affascinante e sorprendente viaggio nelle memorie di un nome del “made in Italy” che ha conquistato il mondo. Il volume recentemente edito da Skira ricostruisce, infatti, per la prima volta l’intensa avventura di Mario Valentino, protagonista della moda italiana dagli anni cinquanta fino alla fine degli ottanta, attraverso la lettura del prezioso patrimonio documentario raccolto nell’archivio della sua azienda, avviata sin dagli inizi del XX secolo dal padre Vincenzo nel cuore di Napoli e, poi, progressivamente cresciuta. È l’esito di un appassionato quanto meticoloso studio condotto negli anni da Ornella Cirillo, segno di una collaborazione tra l’Università degli studi della Campania “Luigi Vanvitelli” e una eccellenza del mondo manifatturiero campano.

A partire dalla definizione del suo profilo biografico e formativo, è raccontata l’articolata storia imprenditoriale di Mario Valentino, dalle prime esperienze creative autonome nel campo calzaturiero alla piena affermazione come marchio leader nel settore dell’abbigliamento di lusso, per i quali si è avvalso del contributo di noti stilisti come Paco Rabanne, Karl Lagerfeld, Muriel Grateau, Marie France Acquaviva, Claude Montana, Giorgio Armani e Gianni Versace e di autorevoli artisti, come gli illustratori Brunetta, Antonio Lopez ed Eula e i fotografi Franco Rubartelli, Roberto Carra, Toni Meneguzzo, Richard Avedon, Robert Mappletorpe, Mimmo Jodice ed Helmut Newton.

Sullo sfondo delle fasi salienti della storia della moda, si tratteggiano i toni di una straordinaria impresa italiana, le ambizioni, le strategie, i successi del suo fondatore, fino a tracciare l’ascesa di un napoletano illuminato che ha fatto della ricerca dell’originalità il suo obiettivo e si è adoperato in ogni modo per riuscire a perseguirlo.

Ornella Cirillo è ricercatrice presso l’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”. Docente di Storia dell’architettura e di Storia della moda, rivolge la propria attività di studio sia a temi della cultura architettonica e della storia della città tra il XVIII e il XIX secolo, sia alla storia della moda, nella quale, tra l’altro, è particolarmente impegnata a definire il ruolo svolto da Napoli e dalla Campania nel più ampio contesto del fenomeno del Made in Italy.