Marmo di Carrara, boom di richieste dalla Russia

176

Boom di richieste dalla Russia per il pregiato Marmo di Carrara: un segnale più che positivo per un’eccellenza del made in Italy. A segnalarlo è la 52ma edizione di Marmomacc (27-30 settembre), in corso a Veronafiere, il principale evento dedicato al settore lapideo in Italia cui partecipano migliaia di buyer da tutto il mondo. Il Marmo di Carrara risulta essere stato ricercato online dalla Russia molto più che in passato. A dare la notizia è Giulio Gargiullo, esperto consulente e formatore di marketing digitale e da molti anni impegnato nel business fra Italia e la Federazione Russa: ”Dai dati Yandex (il più grande motore di ricerca russo, ndr) possiamo notare un aumento di ricerche e quindi di interesse commerciale relativo al Marmo di Carrara, noto in tutto il mondo per la sua bellezza”. Dai dati Yandex, aggiunge Gargiullo, “notiamo che il marmo di Carrara è stato ricercato il 63% di volte in più nel mese di luglio 2017, rispetto allo stesso mese dell’anno precedente”. “Mentre nel luglio il marmo carrarese veniva ricercato online 356 volte al mese, nel mese di luglio 2017 – riferisce – lo stesso viene ricercato 565 volte al mese. E’ un dato importante a livello commerciale che rispecchia il riavvio dell’economia russa. Dopo un calo importante dell’export del marmo e del settore lapideo dei mesi scorsi, dall’inizio della crisi russa, finalmente vediamo dei segnali incoraggianti nel settore e, con orgoglio, in particolare del marmo di Carrara che rappresenta un emblema della bellezza e della qualità made in Italy”.