Marocco, il console generale di Napoli in visita a Sorrento

28

Il console generale del Regno del Marocco a Napoli, Abdelkader Naji, è stato ricevuto ai primi di Luglio 2021  al Palazzo Comunale di Sorrento dal sindaco Massimo Coppola.
L’incontro si inserisce nel quadro di relazioni tra Sorrento e il paese nordafricano, avviate negli scorsi anni sul fronte degli scambi culturali e commerciali e ha visto la partecipazione, tra gli altri, di Raffaele Avolio, presidente del Centro Studi Comparati per il Mediterraneo.
“Ringraziamo il neo console Abdelkader Naji della sua visita – ha commentato il primo cittadino – Il Marocco è oggi protagonista di grandi investimenti, con un mercato in rapidissima crescita dopo la pandemia. La comune volontà è quella di consolidare e rafforzare i rapporti già avviati tra le nostre comunità”. Intanto dagli inizi di Giugno 202/ il
Marocco torna ad aprirsi al turismo internazionale:  i viaggiatori provenienti dai principali mercati esteri potranno accedere al territorio marocchino se in possesso di certificato di vaccinazione e/o test PCR negativo, eseguito 48 ore prima della data di entrata sul territorio. I primi voli internazionali saranno verso Casablanca, Marrakech, Fez, Tangeri, Rabat e successivamente altri aeroporti si aggiungeranno alla lista. Sei grandi compagnie aeree internazionali, che già programmavano il Marocco prima della pandemia, riprenderanno ad operare sulle rotte italiane, affiancati da una new entry che inizierà i propri servizi dall’Italia. Tutto ciò, sulla base della decisione del Governo Marocchino di permettere ai turisti di accedere al territorio del Paese per via aerea, rispettando alcune condizioni sanitarie, secondo le raccomandazioni del Ministero della Salute. I turisti provenienti dai paesi della lista A –  come l’Italia dal 31 luglio prossimo –  possono entrare in Marocco a condizione che abbiano un certificato di vaccinazione o un risultato negativo del test PCR risalente a meno di 48 ore dall’ingresso sul territorio marocchino. Per chi è stato vaccinato, basterà mostrare il QR code all’arrivo in aeroporto.