Massimo Condinanzi, via libera dell’UE per l’incarico alla Corte di Giustizia

157
In foto Massimo Condinanzi (fonte Università Statale di Milano)

Massimo Condinanzi, professore di Diritto dell’Unione Europea presso il dipartimento di Diritto pubblico italiano e sovranazionale dell’Università Statale di Milano, è nominato nuovo giudice della Corte di Giustizia dell’Unione Europea dalla Conferenza dei rappresentanti dei Governi degli Stati membri. Questa nomina segue la designazione del Governo italiano avvenuta a dicembre scorso. Condinanzi entra in carica nell’ottobre 2024 e va a scadenza a ottobre 2030, succedendo al giudice italiano Lucia Serena Rossi.

Dal 2004, il professor Condinanzi è titolare degli insegnamenti di Diritto dell’Unione europea e di Diritto del contenzioso e del processo dell’Unione europea presso l’Università Statale di Milano. È fondatore e direttore responsabile della Rivista del Contenzioso Europeo. Inoltre, ha ricoperto il ruolo di Coordinatore della Struttura di missione per le procedure di infrazione presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 2016 al 2018 e dal 2019 al 2023.

Dal 2018, Condinanzi è membro del Governing Board dell’Europäische Recht Akademie di Trier. Nella sua carriera forense, ha partecipato a contenziosi davanti alla Corte di giustizia dell’Unione europea. La decisione di nominarlo giudice della Corte di Giustizia dell’Unione europea è stata presa dai rappresentanti dei governi degli Stati membri il 22 maggio 2024.