Matera per due giorni capitale del credito per la Consulta dei Presidenti di Federconfidi-Confindustria

238
In foto Rosario Caputo

Sarà una due giorni di grande interesse per il mondo del credito quella in programma il 3 e 4 luglio prossimi a Matera, Capitale Europea della Cultura 2019. Nella “Città dei Sassi”, in occasione dei lavori della Consulta dei Presidenti di Federconfidi – Confindustria autorevoli esponenti del mondo dell’imprenditoria, della finanza e istituzionali si confronteranno sul tema dell’accesso al credito per le imprese.
I lavori della Consulta iniziano mercoledì 3 luglio con una sessione privata a porte chiuse, riservata soltanto agli addetti lavori, durante la quale si svolge il corso di Formazione Igi su “Le nuove regole europee in materia di definizione di default”, durante il quale saranno illustrate le nuove regole europee in materia di classificazione delle imprese debitrici in default che le banche inizieranno ad applicare a partire da luglio 2019. Il momento clou di questa due giorni sarà il Seminario nazionale, aperto al pubblico e agli operatori dell’informazione, sul tema “Confidi: la nuova cultura del credito”, in programma giovedì 4 luglio alle ore 10, a Casa Cava, unico centro culturale ipogeo del mondo. Aprirà i lavori il presidente di Federconfidi-Confindustria Rosario Caputo. Seguiranno gli interventi del presidente della Piccola Industria Carlo Robiglio e del capo del Servizio Stabilità finanziaria Banca d’Italia Giorgio Gobbi.
Dopo gli interventi di Caputo, Robiglio e Gobbi, il programma prevede una tavola rotonda sul tema “La garanzia supporta la nuova “cultura” d’impresa nelle Pmi?” moderato da Andrea Bignami, Giornalista esperto di economia SkyTG24. Ne discuteranno: Raffaele Rinaldi, responsabile dell’Ufficio Credito e Sviluppo Abi (Associazione bancaria italiana); Giorgio Chiaron Casoni, head of unit Dg Ecfin, European Commission; Gianmarco Dotta, presidente Assoconfidi; Livio Schmid, responsabile Area Istituzioni finanziarie di Cassa Depositi e Prestiti. Le conclusioni saranno affidate al vice ministro dello Sviluppo Economico Dario Galli.
Due giorni di grande interesse, dunque, con ii presidente Rosario Caputo in prima linea, insieme ai rappresentanti di tutti i Confidi appartenenti ai settori dell’industria, commercio, artigianato, agricoltura e cooperazione. Federconfidi riunisce i Confidi di area confindustriale e rappresenta 24 consorzi e cooperative di garanzia collettiva fidi distribuiti sull’intero territorio nazionale, per un totale di oltre 190.000 Piccole e medie imprese, garantendo ad esse finanziamenti per circa 6 miliardi di euro.