Mattarella riceve al Quirinale 75 studenti campani

52
In foto Sergio Mattarella e Angela Procaccini

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha incontrato, nella “Sala degli Specchi” del Quirinale, 75 studenti in rappresentanza degli Istituti napoletani e casertani “Regina Coeli”, “Urbani”, “Vittorio Emanuele”, “Nazareth”, “Siani”, “Manzoni” e “Jommelli”.  Ragazzi che hanno avuto anche l’opportunità di vivere l’emozione unica di una visita completa del Quirinale, con le sue sale e le sue collezioni. Gli istituti fanno parte del progetto di lettura “Viaggio Lib(e)ro” ideato dalla professoressa e scrittrice Angela Procaccini, promosso dalla casa editrice Graus Editore e patrocinato dal Comune di Napoli: incontri che si articolano in vari appuntamenti e che diventano uno snodo socialmente e culturalmente produttivo tra scrittori, strutture istituzionali e culturali della città, tra scuole e territorio. Nelle idee e nelle parole di Angela Procaccini, i giovani diventano la rotta da seguire, la guida, l’ispirazione, e non certo semplice argilla da ‘plasmare’: “sono i figli di un’Unione, quella Europea, nella quale sentirsi integrati”. Alle parole della Procaccini ha fatto eco il capo dello Stato “Alla professoressa Angela Procaccini va tutta la mia stima, per il suo coraggio e la sua forza. Nonostante un momento devastante della sua vita è riuscita a sopravvivere a questo dolore credendo nei giovani, confrontandosi e parlando con loro” ha affermato il presidente. Da Mattarella e dalla professoressa Procaccini, i cui caratteri e personalità sono stati forgiati da personali tragedie che li accomunano, è partito un invito rivolto ai giovani “di continuare a credere nella forza dell’integrità e della coscienza civile e di farne il loro patrimonio più prezioso”.