Maturità, Seneca al Classico per la versione di latino

17

Roma, 22 giu. – (AdnKronos) – E’ Seneca l’autore scelto per la versione di latino che dovranno tradurre gli studenti dei licei classici come seconda prova scritta dell’esame di maturità di quest’anno.

Sono state così confermate le ipotesi del totoesame: secondo il sondaggio di Skuola.net su 2500 maturandi, 1 su 4, quindi la maggioranza, si aspettava infatti proprio Seneca.

La versione da tradurre ha il titolo ‘Il valore della filosofia’ ed è tratta dalle Epistole a Lucilio 16. Nel brano, riferisce il tutor di Skuola.net, l’autore parla del valore della filosofia e del bisogno che l’uomo ha di essa. Ne descrive quindi le caratteristiche e le finalità, specialmente in relazione agli aspetti pratici della vita. Sarà la filosofia, infatti, ad indicarci la strada da seguire nel quotidiano e a dirigerci nelle situazioni di difficoltà.

Inoltre, anche se l’uomo si sentirà guidato inesorabilmente da un’entità superiore, un dio o il fato o il caso, dovrà comunque continuare a fidarsi della pratica filosofica come via privilegiata per il raggiungimento di un equilibrio e di una conoscenza profonda delle proprie esperienze; potrà quindi sopportare la sorte o obbedire ad una divinità con una maggiore consapevolezza di sé e di ciò che lo circonda.