Mdp, a Pomigliano festa su lavoro e diritti

94

“Lavoro Diritti senza virgole e senza congiunzioni perché lavoro e diritti rappresentano due azioni che non possono essere disgiunte”. Su questo filone il coordinamento di Zona di Articolo 1 Movimento democratico e progressista ha organizzato l’appuntamento pubblico che si svolgerà da giovedì a domenica prossimi a Pomigliano d’Arco (Napoli). “L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro è il cuore del progetto di Articolo Uno – spiegano gli organizzatori – e perciò la festa si chiama FestaLavoro&Diritti. Un programma articolato tra dibattiti , momenti di riflessione, musica e mostre. Un programma dal respiro internazionale con un focus sul tema dei migranti”. Si parte giovedì prossimo con Roberto Speranza, coordinatore di Mdp-Articolo 1, e Arturo Scotto, deputato Mdp. L’appuntamento è alla Casa del Popolo: il tema della prima giornata ‘L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro”. 
A coordinare Luigi Napolitano (responsabile di zona Articolo Uno/MdP). In serata in piazza Mercato rock live con gli Open Gates. ‘Migrazioni, Europa Africa’ il tema al centro della seconda serata, quella di venerdì 15 settembre. All’incontro parteciperanno Hillarry Sedu (avvocato immigrazionista e docente universitario), Francesco Todisco (consigliere regionale Campania), Luisa Bossa (deputata) e rappresentanze di associazioni Ong. Ad esibirsi alla fine del dibattito Gerardo Amarante & Spaccapaese. Doppio appuntamento, invece, nella giornata di sabato 16 settembre. Si parte alle ore 10.00 con la presentazione del libro ‘L’imprevisto del futuro/Breve viaggio politico tra diritti e robot’ di Vito Nocera. Interverranno con l’autore : Francesco Percuoco (segretario provinciale Fiom Napoli) Michele Tufano (consigliere comunale Pomigliano d’Arco), Antonio Bassolino (presidente Fondazione Sudd). Coordina Francesco Romanetti (giornalista del Mattino). Si prosegue alle ore 18 (Casa del Popolo) su ‘Incendi, inquinamento, rischio sismico, abusivismo – Dallo sfregio alla cura e tutela dell’ambiente’. Introduce Alfonso Bonagura (consigliere comunale Palma Campania). Intervengono Francesca Bianco (direttrice Osservatorio Vesuviano/Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Fulvio Bonavitacola (assessore all’ambiente e vice presidente della giunta regionale della Campania), Michele Buonomo (presidente Legambiente Campania), Massimo Paolucci (deputato al Parlamento Europeo). In serata concerto del gruppo nigeriano God’ Smouth e a seguire la musica di Bifalo Kouyate con Djelkan dal Mali. Si chiude Domenica 17 con la manifestazione conclusiva e la musica di Felice Romano. “Quattro giorni ricchi di appuntamenti attraverso un percorso di arte e creatività voluto e pensato per discutere e riflettere di temi che sono al centro del dibattito del Paese e che non si possono però affrontare nei pochi caratteri di un tweet. Durante la festa inoltre – concludono gli organizzatori – in collaborazione con i Radicali italiani sarà possibile aderire alla campagna ‘Ero Straniero L’umanità che fa bene’ e firmare a sostegno della legge di iniziativa popolare per superare la legge Bossi Fini e cambiare le politiche sull’immigrazione puntando su inclusione e lavoro”.