Med Cooking Congress 2019 naviga dall’Italia alla Grecia

13

Napoli, 3 ott. (Labitalia) – Pronto il programma della VI edizione del Mediterranean Cooking Congress che per il 2019 navigherà dalle coste italiane alla Grecia. La decisione è stata resa nota ieri, in Sicilia, durante il fam trip tra le cantine dell’Etna sul tema ‘Vite da Vulcano’, organizzato dallo chef Pietro D’Agostino, del ristorante ‘La Capinera’ di Taormina, e referente siciliano del Med Cooking.

“Il fam trip in Sicilia – illustra Luisa Del Sorbo, manager della società By Tourist – era l’ultimo appuntamento in programma per il 2018; a gennaio riprenderanno i lavori per la VI edizione della manifestazione, continuando il viaggio sulle coste del Mediterraneo e come sempre avvalendoci come partner di associazioni internazionali per la tutela del mare, società leader nel settore del turismo marittimo, associazioni di cuochi, esperti del mondo del gusto e della ricerca, istituti scolastici e di formazione italiani e stranieri. Il prossimo anno il team tecnico del Med Cooking viaggerà dalle Alpi al Salento, per poi navigare verso la Grecia”.

Del resto, l’evento di marketing territoriale ‘Mediterranean Cooking Congress’, ideato nel 2014 da Luisa Del Sorbo, della società By Tourist, ha l’obiettivo proprio di promuovere i sapori del Mediterraneo, partendo dalle materie prime e le tipicità che lo rappresentano, da mare a terra, diffonderne la conoscenza e cultura gastronomica e incentivarne l’esportazione e distribuzione attraverso momenti b2b, appuntamenti mediatici e culinari in cui produttori, esperti del mondo della ricerca e chef si confrontano e cucinano per permettere la diffusione del patrimonio gastronomico che da millenni naviga tra le coste del Mediterraneo.

Da qui l’organizzazione negli ultimi 5 anni di focus su olio, grano, pomodoro, allevamenti e ricette legate alla risorsa mare, navigando tra momenti congressuali con tappa biennale all’estero, che ha già fatto scalo in Croazia e Spagna.

Per il 2019 i focus scelti per gli appuntamenti in Italia e all’estero saranno la materia prima ‘acqua’ e il prodotto ‘pesca’. Tema del momento congressuale ‘Alimentare il Mediterraneo’. Come sempre il calendario degli appuntamenti, distribuiti in vari mesi e su aree geografiche diverse, comprenderà tavole rotonde con approccio scientifico, fam trip, laboratori di Gusto Mediterraneo, e il congresso.

La presentazione ufficiale del programma è prevista mercoledì 7 novembre, al Jose’ Restaurant di Torre del Greco, a cui seguirà degustazione a cura degli chef di casa Domenico Iavarone, referente del Med Cooking per l’area vesuviana, e Pietro D’Agostino, chef patron del ristorante ‘La Capinera’ di Taormina, referente Med Cooking per la Sicilia. Vesuvio ed Etna, dunque, che si mescoleranno per un brindisi al nuovo anno che terminerà con un tour agli scavi di Pompei con il produttore ed esperto Piero Mastroberardino, per approfondire la conoscenza dei progetti di ricerca avviati negli anni ‘90 con la Soprintendenza archeologica di Pompei e che hanno condotto al recupero dei vigneti di piedirosso e Sciascinoso secondo la cultura vitivinicola dell’antica Pompei.