Mediamarket ritira la mobilità: al via incentivi e solidarietà

59

Mediamarket, la società con sede a Bergamo che detiene il marchio Mediawordl, e le organizzazioni sindacali hanno raggiunto un accordo che prevede il ritiro della procedura di mobilità, un tetto del 10% per Bergamo alla solidarietà e incentivi per i trasferimenti volontari. Secondo l’intesa la solidarietà riguarderà 4.830 addetti di 96 punti vendita in tutta Italia, il 75% della forza lavoro. Nel pacchetto sottoscritti anche il protocollo sulle relazioni sindacali e l’intesa sulla mobilità incentivata. “Con il ricorso alla solidarietà abbiamo scongiurato i 906 licenziamenti, salvaguardando per i prossimi 12 mesi i posti di lavoro, in una azienda che ha pesantemente risentito della crisi delle vendite dell’elettronica di consumo, anche individuando soluzioni economiche alternative alla riduzione dell’orario di lavoro“, dichiara Luca Bottani,della Fisascat Cisl Bergamo. La riduzione dell’orario di lavoro (del 18% in media nazionale, con punte del 40% in Campania e in Liguria) interesserà i dodici mesi dal 1/o luglio 2015 e fino al 30 giugno 2016.