Medici di Napoli: subito radioterapia h24 e sblocco turn over

35

Radioterapia ed esami diagnostici anche di notte e sblocco del turn over sin da subito in Campania. Ma con l’impegno di lavorare seriamente alla programmazione per evitare ‘crisi’ per mancanza di disponibilità nel Servizio sanitario nazionale. E’ la proposta di Silvestro Scotti – presidente dell’Ordine dei medici di Napoli e vicesegretario nazionale dei medici di famiglia – per superare l’emergenza nella regione, dove molte strutture private convenzionate hanno esaurito il budget per alcune prestazioni. Con il risultato che – alla ripresa delle attività di settembre, quando le richieste crescono – tutta la domanda confluisce sul pubblico che non può far adeguatamente fronte alle richieste. E le liste d’attesa si allungano, con disagi seri per chi si sottopone a radioterapia.Silvestro ScottiIn Campania – spiega Scotti all’Adnkronos Salute – sono anni che assistiamo alla sospensione, da parte del privato accreditato, di alcune prestazioni prima della fine dell’anno. Un fenomeno che si verifica sempre più in anticipo. A riprova, se ce ne fosse bisogno, di un mancato rifinanziamento che ha effetti concreti sulla popolazione. Quest’anno il problema si è verificato già ad agosto. E il disagio, con la ripresa delle attività in arrivo a settembre, sarà particolarmente evidente. In questo periodo, infatti, dopo la riduzione del periodo estivo, c’è il picco di richieste“.