Medici, sciopero di 24 ore martedì 12 dicembre

55

“Preoccupate per lo stato della sanità pubblica e per lo stato del contratto di lavoro” le organizzazioni sindacali della dirigenza medica, veterinaria e sanitaria proclamano uno sciopero di 24 ore per il 12 dicembre. Lo ha comunicato la segreteria regionale Anaao Assomed Vda. “Non è più possibile accettare il perseverante definanziamento della sanità pubblica – si legge in una nota – con conseguente possibile compromissione del diritto alla salute dei cittadini. Non si può restare inerti davanti al blocco delle trattative contrattuali, ferme da ben otto anni. Non si può tollerare che le risorse economiche stanziate siano così inadeguate a fronte di un prolungato saccheggio dei fondi contrattuali della nostra categoria e a fronte dei risparmi generati dalle mancate assunzioni di dirigenti medici e sanitari”. Inoltre, “nonostante l’evidente costante peggioramento delle condizioni di lavoro dei medici il Governo non ritiene che la professione medica sia da considerare ‘lavoro usurante’: se non si prendono provvedimenti i cittadini rischieranno di essere curati da medici e dirigenti sanitari ultra-sessantacinquenni, demotivati che dovranno svolgere attività stressanti come se fossero a inizio carriera, magari in pronto soccorso o in sala operatoria”. “Lo stato di malessere imperante nella nostra categoria – si conclude la nota – è presente anche nella nostra Regione, dove le risorse finanziarie continuano ad essere insufficienti per rimpinguare fondi specifici che potrebbero essere utili ad attrarre nella nostra realtà i professionisti e invogliare quelli presenti a non cercare altre vie. Il rischio che stiamo correndo è lo spopolamento del nostro ospedale, dove da una parte i concorsi sempre più frequentemente vanno deserti e dall’altra molti colleghi sperano nelle nuove norme in ambito pensionistico per raggiungere l’agognata pensione oppure aspettano di potersi trasferire altrove, alla ricerca di condizioni di carriera ed economiche migliori”.