Mei.com punta sul lusso Made in Italy da vendere online ai cinesi

71

Dopo circa 10 anni di shopping compulsivo trainato dalla sola forza dei marchi, i cliente cinesi di prodotti di lusso, in crescita impetuosa, sembrano più attenti alla qualità, allo stile e al valore intrinseco dei prodotti. Una caratteristica che apre grandi opportunità per il Made in Italy. Lo dimostra l’attenzione di mei.com, il più importante negozio online del lusso e della moda in Cina, posseduto dal gruppo Alibaba, che dopo avere agganciato Armani, Dolce&Gabbana, Versace, Ferragamo e Tod’s si è presentato, in occasione dell’inizio della Milano Fashion Week, agli altri grandi marchi della moda tricolore, tra cui Valentino, Bottega Veneta, Moncler e Roberto Cavalli. Alla base di questo interesse reciproco c’è la previsione di un raddoppio della classe media cinese nel 2020 rispetto al 2015, pari oggi a 360 milioni di persone, e una grande propensione per gli acquisti online. Se poi si aggiunge il fatto che il governo cinese sta incoraggiando attivamente il consumo domestico e la classe media cinese sembra essere sempre più propensa a viaggiare meno all’estero per fare shopping si capisce l’importanza di muoversi bene, soprattutto per arrivare nelle città secondarie, in quello che già oggi è il più avanzato mercato dell’e-commerce al mondo, soprattutto da cellulare. “Il mercato cinese sarà uno dei principali fattori di crescita del prossimo decennio, per tutte le aziende che sapranno approcciarlo con visione strategica”, dice l’executive director Europe di Mei.com e ex concorrente del Grande Fratello, Mattia Mor, durante la presentazione del sito. “La nuova classe media cinese non vede l’ora di poter acquistare prodotti di lusso italiano, originali, in stagione e anche a prezzo pieno”, spiega. Lo conferma anche uno studio commissionato a Bain&Company, dal quale emerge che il nuovo cinese benestante è meno onnivoro (dal 32% del 2013, alla previsione del 18% nel 2020), ma sempre più esigente. “Mei.com – aggiunge il co-fondatore e presidente di Mei.com, il francese Thibault Villet – continuerà a mettere in contatto i nostri clienti e aziende partner, rafforzando la nostra proposta commerciale con sempre maggiore attenzione a prodotti ‘in season’, nuovi talenti emergenti e un assortimento sempre più completo e in linea con i trend del momento. Allo stesso tempo, continueremo a fornire alle nostre aziende partner opportunità di marketing e Comunicazione, facendo leva sulle nostre comunità su social media e i nostri influencer”.